La Spagna presenta una grande ricchezza folkloristica multiculturale che anima la vita quotidiana di ogni spagnolo e di ogni turista. Questo Paese, viene visitato annualmente non solo per il suo patrimonio storico, la cucina e le bellezze naturali, ma anche per le sue tradizioni.

La Corrida

Una delle tradizioni più conosciute di Spagna, insieme probabilmente a quella del Flamenco, è sicuramente la Corrida, nonostante le tante polemiche che ancora suscita questo spettacolo tradizionale. Quella del torero non è solo una professione se non una vera e propria arte: dalla vestizione alla prima uscita, dalla danza bellica con l”animale all”ultima battaglia in cui non si sa mai, se non alla fine, chi sarà il vincitore.

corrida_malaga

Lo spagnolo è il torero della sua anima. (Ramón Gómez de la Serna)

La Fiesta de San Fermín

Una delle feste popolari e più emblematiche della Spagna è sicuramente la Fiesta de San Fermín o Sanfermines (Festa di San Firmino) a Pamplona.
La corsa dei tori è diventata l’attività più famosa e conosciuta di questa festa. La corsa dei tori avviene ogni giorno tra il 7 e il 15 luglio 2019 alle 8:00. Il posto migliore per vederlo è da un balcone in alto, dato che la strada è sempre molto affollata. In effetti, molte persone lo guardano in televisione e poi si precipitano sul balcone di casa propria per vedere quando passano i tori.

Santiago non è la fine della strada, è l’inizio. (Paulo Coelho)

Santiago de Compostela

Patrimonio dell’Umanità dal 1985, Santiago de Compostela attrae visitatori e pellegrini da tutto il mondo da secoli. È la città più cosmopolita della Galizia ma in modo naturale, ed è per questo che fin da subito sentirete di formarne parte. Qui troverete di tutto.

Nel centro storico si trova la cattedrale e il Pórtico da Gloria, piazze emblematiche come quella dell’Obradoiro, la Quintana e O Toural.
Decine di chiese, conventi e palazzi realizzati in diversi stili come il Romanico, gotico e barocco.

santiago_de_compostela