stemma-comune_torgiano
COMUNE DI TORGIANO

Stato: Italia
Regione: Umbria
Provincia: Perugia
Abitanti: 6.562 (2019)
Altitudine: 219 m s.l.m.
Superficie: 37,66 km²
Cod. postale: 06089
Frazioni: Brufa e Pontenuovo
Comuni confinanti: Bastia Umbra, Bettona, Deruta e Perugia
Patrono: San Bartolomeo
Giorno festivo: 25 Agosto

torgiano
STORIA

Torgiano, come testimoniano numerosi reperti archeologici, fu costruita quale anello della cintura difensiva del comune di Perugia nell’ultimo quarto del XIII secolo. Borgo fortificato, nel cui sottosuolo ancora corrono molti dei camminamenti scavati allora, ebbe un rapido sviluppo demografico e seguì le sorti della città dominante.

Entrando nel centro storico da Piazza Matteotti, dove un tempo si trovava l’antica Porta del Forno, e percorrendo Corso Vittorio Emanuele II, sulla sinistra si incontra l’Oratorio della Misericordia, al quale si affianca la mole della Chiesa di San Bartolomeo riedificata nel Settecento sulla duecentesca pieve (da vedere all’interno il Cristo Deposto dalla Croce di Felice Pellegrini, della scuola del Barocci, 1588).

Proseguendo lungo Via di Mezzo in leggera pendenza, s’incontra sulla sinistra il Palazzo Comunale, che si presenta nelle forme d’inizio Novecento, in angolo con Piazza Baglioni. Sull’altro lato della piazza è il barocco Palazzo Graziani Baglioni, una delle principali emergenze architettoniche della città, sede del Museo del Vino. Proseguendo in Piazza Umberto I e prendendo per Via Garibaldi, si apprezzano sulla destra l’antica residenza di Palazzo Graziani e, subito dopo, la secentesca Chiesa di Santa Maria nel Castello, collegata all’Ospedale medievale aperto sull’omonima piazza.

Risalendo la via, sulla destra si incontra il Museo dell’Olio, sistemato sui tre piani di un antico edificio destinato fino a pochi decenni fa alla molitura delle olive. Giunti in Piazza della Repubblica sulla destra si può visitare, presso la nuova Biblioteca Comunale, la Collezione delle Vaselle d’Autore per il Vino Novello; di pertinenza della Biblioteca è la piazza alle spalle dell’edificio, aperta su una panoramica veduta delle mura castellane.

centrostoricotorgiano

Il giro delle mura cittadine, o di quanto ne rimane, permette di cogliere la forma urbanistica dell’antico castrum. Iniziando il percorso da Piazza Matteotti, si prende sulla sinistra Viale della Rimembranza che, fra due filari di cipressi, conduce alla medievale Torre Baglioni, simbolo di Torgiano, sino a raggiungere la Chiesa di Santa Maria dell’Olivello con pregevoli tele dei secoli XVI e XVII. Tornati in piazza, vediamo le mura dell’antico cassero, demolito nel Settecento per lasciare spazio al campanile della Chiesa di San Bartolomeo. Proseguendo lungo Via Pasquale Tiradossi, dove sono tuttora visibili alcuni tratti di mura castellane, si giunge a un ampio spazio delimitato da un pergolato aperto sulla valle del Tevere.

Raggiunto lo slargo davanti all’antica Porta di Sotto, in basso sulla sinistra si scorge l’antico palazzo abitato dai Signorelli, che al suo interno conteneva un piccolo oratorio. Continuando lungo l’alberata Via Giordano Bruno, si ritrovano altre porzioni della cinta medievale (nella tipica arenaria locale) dominata dall’imponente cassero esposto a nord, la Torre della Jaccera.

COSA FARE E COSA VEDERE A TORGIANO

Torre Baglioni

Torre Baglioni, in omaggio alla potente famiglia perugina che su Torgiano esercitò sempre una significativa influenza, fu edificata con lo scopo di controllare tanto la Valle Tiberina, da Perugia a Deruta, quanto la Valle Umbra.

Scultori a Brufa

“Scultori a Brufa. La Strada del Vino e dell’Arte” è un percorso all’aperto di sculture contemporanee realizzate da artisti di fama nazionale ed internazionale, che si snoda lungo il crinale della collina e nel borgo di Brufa.

Museo del Vino

Ideato e realizzato da Giorgio e Maria Grazia Lungarotti a sostegno dell’economia vitivinicola internazionale, il MUVIT Museo del Vino è stato aperto al pubblico nel lontano 1974 ed è gestito dalla Fondazione Lungarotti Onlus.

Cantine Lungarotti

Fondata negli anni 60, l’azienda ha dato vita a una dimensione nuova e trainante per Torgiano e per tutta l’Umbria, offrendo un polo produttivo e turistico di straordinaria qualità.

Museo dell’Olivo e dell’Olio

Il MOO Museo dell’Olivo e dell’Olio  è situato in un piccolo nucleo di abitazioni medievali all’interno delle mura castellane ed è gestito dalla Fondazione Lungarotti Onlus.

Palazzo Graziani Baglioni

Uno dei principali punti d’interesse di Torgiano è sicuramente Palazzo Graziani Baglioni. Questa antico palazzo offre uno splendido modello di dimora agricolo-gentilizia umbra.

EVENTI A TORGIANO
la guerra del sale a torgiano

LA GUERRA DEL SALE

Rievocazione che ripropone uno scorcio di storia umbra, quando nello scontro tra le coalizioni di Perugia e del Papato, Torgiano rappresentò una sorta di baluardo. Una due giorni, lungo le vie principali del caratteristico borgo di Torgiano, fra storia, arte, cultura ed enogastronomia, durante i quali sono previsti un centinaio di figuranti per il corteo storico, 20 stand con gli antichi mestieri e una decina di enogastronomia, oltre a momenti di musica, arte e giochi per bambini.

CALICI DI STELLE

Nella serata che precede la notte di San Lorenzo le vie del centro storico si animano di numerosi punti di ristoro, dove possibile degustare i piatti tipici della tradizione accompagnati dai celebri vini di Torgiano, in un’atmosfera resa davvero particolare grazie anche alla musica dal vivo.

calici di stelle
i vinarelli

I VINARELLI

Il lunedì successivo al Ferragosto la Pro Loco di Torgiano invita numerosi artisti locali ad una cena conviviale, al termine della quale tutti i partecipanti danno vita alle loro vivaci opere pittoriche che vengono realizzate con una “tecnica” unica: i colori sono diluiti nel vino!

GALLERY